Prof. Franco Ugozzoli

Ordinario di Chimica del Settore Scientifico Disciplinare CHIM07 - Fondamenti Chimici delle Tecnologie

Il Prof. Franco Ugozzoli, nato a Parma, si laurea, con lode, in Fisica all'Università di Parma. Inizia l'attività di ricerca nel 1982 presso l'Istituto di Strutturistica Chimica dell'Università di Parma, e dal 1.11.1990 è ricercatore della Facoltà di Ingegneria ed afferisce all'Istituto di Chimica Generale ed Inorganica. E' Ricercatore Confermato dal 1.11.1993. Dall'A.A. 1993/94 all' A.A. 2000-2001 svolge per affidamento l'insegnamento di Chimica per il Corso di Diploma Universitario in Ingegneria delle Infrastrutture e collabora ai corsi di Chimica dei corsi di laurea in Ingegneria Elettronica ed Ingegneria Civile e dei corsi di Diploma Universitario in Ingegneria Elettronica ed Ingegneria Informatica ed Automatica . Ha collaborato, fin dalla sua istituzione, con il Consorzio Nettuno del Corso di Diploma Universitario in Ingegneria Informatica teledidattico. Dall'1.11.1198, dopo concorso nazionale, viene chiamato dalla Facoltà di Ingegneria a ricoprire la cattedra di II fascia per il raggruppamento scientifico-disciplinare C06X Chimica. Dall'A.A. 1998-99 ha la titolarità del Corso di Chimica per il Corso di laurea in Ingegneria Civile (V.O.). Dal 1-3 2002 è professore Straordinario di Chimica per il raggruppamento scientifico-disciplinare CHIM07 "Fondamenti Chimici delle Tecnologie" ed ha la titolarità del corso di Chimica (9 CFU) per il Corso di Laurea in Ingegneria Civile (N.O.) e tiene il corso di Chimica AB (9CFU) per il Corso di Laurea in Ingegneria per L' ambiente e il Territorio (N.O).

Dal 1/3/2005 è Professore Ordinario per il Settore Scientifico-Disciplinare CHIM07.

Dall'a.a. 2004-2005 tiene il Corso di Chimica C (5 CFU) per il Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria per l'Ambiente ed il Territorio.

L'attività di ricerca è svolta nel campo della Chimica Supramolecolare ed è rivolta allo studio dei sistemi collettivamente organizzati con particolare riguardo al Crystal Engineering ad ai fenomeni di Riconoscimento Molecolare. Tali ricerche si avvalgono principalmente di metodi di diffrazione di raggi-X da cristallo singolo e di metodi computazionali basati sulla Meccanica Quantistica e sulla Meccanica Molecolare. E' inoltre esperto di tecniche di diffrazione di raggi-X da sistemi disordinati (amorfi). E' coordinatore di Progetti di Ricerca Nazionali ed Internazionalie collabora con vari gruppi di ricerca nazionali ed internazionali. E' coordinatore del working group "Molecular Tectonic Approach of porus crystalline Materials" del COST ACTION D31 finanziato dalla CEE. E' coordinatore del Laboratorio di Strutturistica "Mario Nardelli" isituito presso il Dipartimento di Chimica Generale ed Inorganica, Chimica Analitica, Chimica Fisica. E' stato docente a Scuole Nazionali della Associazione Italiana di Cristallografia (AIC) e della Società Chimica Italiana (SCI). E' membro della SCI e della AIC. E'stato consigliere nazionale del Gruppo Interdivisionale di Chimica Strutturale della Società Chimica Italiana. E' inoltre membro del Consiglio di Presidenza dell'AIC. E' autore di 190 pubblicazioni sulle più importanti riviste a diffusione internazionale.

E' stato ed è membro del Consiglio di Amministrazione dell'Università di Parma e presiede la Commissione Edilizia di detto organo di governo dell'Ateneo.